Aprile 2

A caccia di originali

0  comments

Gerald Trimble: da Kansas City alla ricerca di originali attraverso l'Europa

Il fatto che Gerald Trimble sia nato come chitarrista rock in una famiglia di musicisti professionisti di swing band non significa che non sia un profondo ricercatore. La ricerca è la musa della sua vita, e questo sin dai primi anni in cui lasciò l'università per viaggiare in Irlanda e Gran Bretagna per immergersi nelle radici delle connessioni tra la cultura musicale che sentiva forti ed evidenti ma che dovevano ancora essere evidenziate. Dal rock, Gerald è passato al folk, al jazz, alla musica tradizionale e antica. Attraverso la musica celtica, è arrivato alla musica indiana, dove ha trovato la sua voce grazie al compianto Acharya Roop Verma, un discepolo del Pandit Ravi Shankar. Ha studiato anche musica vocale con molti altri insegnanti. Con la guida della maestra di danza turca Bora Özkök, ha trascorso molto tempo in Turchia e ha imparato a suonare vari liuti turchi, persiani e dell'Asia centrale, tra cui saz, tar e setar. Quando ha trovato un kemanche, il tradizionale violino a punta, si è subito sentito a suo agio con la tecnica dell'arco con presa da sotto.

Quando ha visto il film “Tous Les Matins du Monde”, i tasti legati e lo stile degli archi gli hanno fatto subito pensare agli strumenti orientali che suonava. Come voleva il destino, un suo vicino morì la settimana successiva, lasciando diverse viole da gamba di diverse dimensioni, che la sua vedova gli permise di usare.

Aveva trovato una nuova vocazione musicale e aveva dedicato la sua passione a questo strumento.

gerald Trimble suona strumenti indiani

Gli ho chiesto di raccontarci come ha trovato il suo interesse per il Violoncello da Spalla, essendo lui un suonatore di viola da gamba.


"


La mia attenzione è stata attirata dalla registrazione di Paolo Besci della Sesta Suite col violoncello piccolo. Avevo imparato a suonare il quinton e mi fu offerto un piccolo violoncello del XVIII secolo che a volte veniva convertito in 5 corde. Seguendo questa strada, ho successivamente facilitato la modifica o il restauro di un Castagneri, Guersan, anonimo tedesco e Barak Norman. Tutti tranne l'ultimo sono ora nelle mani di altri esecutori. Il Norman, probabilmente realizzato da Nathaniel Cross per lui intorno al 1714, divenne il mio preferito. Sono grato ai liutai John Pringle e Andrew Dipper per il loro eccellente lavoro e per la possibilità di acquisire tanta esperienza con le 5 corde.

Tutti questi strumenti misurano da 69 a 70 cm. Anche se funzionano abbastanza bene, ho sempre cercato strumenti più piccoli. È così che ho contattato Dmitry Badiarov, che stava iniziando il suo lavoro ed è stato estremamente incoraggiante.

Al centro della mia visione musicale è l'area al confine tra violoncello e viola da gamba. Come confermano recenti ricerche, la delineazione e la classificazione di questi strumenti era meno standardizzata prima dell'era moderna. È assolutamente vero, come ha affermato Christopher Simpson, che le casse armoniche a forma di violino sono più risonanti della classica forma di viola da gamba. È anche molto chiaro che le diverse dimensioni dei violoncelli erano tutti violini bassi.

Oggi, i miei strumenti principali sono il Norman / Cross a cinque corde, con tasti (che ha precedenti storici) e un violino basso a sei corde in forma di violino a sei corde, inglese c.1689, forse di Edward Lewis. Questi strumenti e i modelli da spalla più piccoli offrono tante nuove e versatili possibilità creative, storicamente informate, ma inesplorate. Sfidando il violoncello e l'ortodossia della musica antica, con una ricerca corroborante, ispirano anche produttori e musicisti, con una rinfrescante mancanza di standardizzazione che porta un approccio musicale fresco e necessario alla musica di tutte le epoche.

Suona qualsiasi dimensione, in qualsiasi posizione, 4, 5 o sei corde, arco sotto la mano o sopra la mano, con o senza tasti, accordato come preferisci, ma suonali! Certo che sì, e funzionano tutti. Sono tutti veramente violoncelli e, come i musicisti che li suonano, ognuno ha la sua voce, che deve essere ascoltata!

gerald Trimble con violoncello Barak Norman

Non potremmo essere più d'accordo con questa totale dedizione nel dare vita alla musica, ma come sei inciampato nell'originale da spalla?
"
Anche se suono in posizione da gamba con presa dell'arco da sotto, le dimensioni e le corde del violoncello da spalla si adattano alla mia ricerca strumentale. Parlare con Dmitry è stato illuminante e sono rimasto colpito dalla sua cordialità e creatività, rispetto che continua ancora oggi.

Prima di avere la possibilità di provare uno dei suoi modelli, ho visitato Roma per raccogliere uno strumento dalla collezione del liutaio Claude Lebet. Fu una sorpresa scoprire che possedeva anche quello che è stato etichettato come un "violoncello da bambino" da Louis Guersan etichettato e datato 1751. Sapendo che gli strumenti a misura di bambino non erano comuni nell'era barocca, dissi a Claude la mia convinzione che questo fosse simile al Modelli Badiarov. Il collo era stato modernizzato ed era dotato di un grazioso puntale in legno, ma è stato mantenuto il riccio originale con il fiore scolpito La Fille. Abbiamo concordato uno scambio per una mia viole d'amour.

Lo strumento, che misura 49 cm, è stato riportato alla condizione barocca dal liutaio John Pringle. Anche se il cassetta piroli avrebbe potuto ospitare una quinta corda, si è deciso di lasciarlo nelle condizioni originali, allettante com'era da convertire. Questo bello strumento è stato suonato da me da gamba e si è rivelato molto sonoro e accordato GDAE o AEAE.

Un anno dopo, a Parigi, mentre andavo a un'asta londinese, stavo cercando strumenti in Rue de Rome. Nel noto atelier Le Canu, parlando con Mme. Le Canu, ho chiesto se avevano dei piccoli violoncelli antichi. Lei mi ha mostrato uno strumento dalla collezione di suo marito quasi identico al Guersan. Chiaramente opera della Vieux Paris del XVIII secolo, portava un'etichetta anch'essa certamente originale, ma con l'etichetta "Petrus Fontanieu", datata 1761. Né Mme. né io avevamo alcuna conoscenza di un tale costruttore, e non vi è alcun riferimento storico alla sua esistenza. Tuttavia, lo strumento era sicuramente del periodo e del tipo che mi interessava. Lo ha chiamato "petite tresor", e gli ha permesso di lasciare il negozio con me.

Questo strumento è rimasto per alcuni anni non suonato e non restaurato, con manico e cassetta piroli moderni. Quando Mark Wickersham ed io abbiamo iniziato a suonare insieme nel mio gruppo Jambaroque, gli è stato offerto l'uso di entrambi gli strumenti per completare quelli moderni con cui aveva iniziato a sperimentare. È stata un'occasione perfetta per provare un restauro a 5 corde, ancora una volta abilmente eseguito da John Pringle. Mark ha iniziato a suonarlo così bene che mi ha chiesto di acquistarlo, e il resto è la sua storia da raccontare: un viaggio di scoperta con una storia affascinante che ha portato alla luce il suo violoncello e che lo ha portato a diventare un importante sostenitore del violoncello da spalla. Tuttavia, questi due strumenti francesi nominati, accordati e suonati secondo la prassi originale, suonano entrambi in modo ammirevole nel loro stato attuale.

ricerca violoncelli da spalla originali

Mentre io mi esibisco principalmente su strumenti originali più grandi, l'avventura di trovare questi due è stata deliziosa e illuminante. Si sono dimostrati suonabili sulla spalla e fra le ginocchia, in varie accordature, tra cui CGDAE e DGDAD, un'accordatura da me sviluppata e da allora dimostrata come storica da recenti ricerche. Ciò che Mark ha realizzato ha reso lo sforzo ancora più utile, poiché è diventato un importante innovatore e musicista specializzato nello strumento, esplorando stili ben oltre il repertorio barocco.

L'attuale sviluppo del violoncello da spalla è un notevole sforzo creativo che unisce ricerca storica e creatività musicale. Mentre infuria il dibattito sulle specificità dei vari strumenti, non c'è dubbio che l'era barocca è stata caratterizzata da sperimentazioni senza precedenti, che hanno portato a strumenti, tecniche di esecuzione e stili molto diversi. La tirannia della richiesta di standardizzazione da parte della società industriale non solo ha frenato questa esplorazione, ma ha creato una mitologia della classificazione che ha oscurato l'eccitante complessità e varietà di ciò che è avvenuto prima. Nessuno sa con certezza quali siano i dettagli esatti della vita musicale nei tempi passati, ma la ricerca supporta la sperimentazione. La rigida aderenza alle idee moderne di performance storicamente informate, prive di immaginazione e dubbi, porta i musicisti a diventare rievocatori storici piuttosto che musicisti creativi. Bilanciare le due cose, enfatizzare il futuro, può creare un nuovo rinascimento musicale radicato nel passato guardando avanti. Il violoncello da spalla è un aspetto di questo movimento artistico emergente, ed estremamente importante.


Novità dal mondo da Spalla
Buona Pasqua a tutti!

Questo è il momento delle esibizioni in chiesa. Qui a Meltina, a causa delle restrizioni covid, le messe si tengono all'aperto, quindi senza musicisti. Tuttavia, prima che questa decisione venisse presa, ci è stato chiesto di unirci nuovamente al coro, come abbiamo fatto lo scorso Natale perché a loro piaceva il supporto dato dal Violoncello da Spalla alle voci del tenore! Spero che ci sarà una possibilità per Pentecoste! Ecco una foto dello scorso Natale!

violoncello da spalla a natale

Aggiornamenti dalla nostra officina


Tempi tranquilli, quando sei vicino ad ascoltare il risultato del tuo lavoro, ma non puoi che aspettare che la vernice si asciughi bene. Odio quando vai a prendere il tuo nuovo bambino brillante dal liutaio, torni a casa, lo porti fuori per mostrarlo ai tuoi cari, e la vernice è sciolta e rovinata. Preferisco aspettare!

Alessandro Visintini al lavoro sul ponte del Wagner

Anche la tastiera e la cordiera si prendono il loro tempo: si mettono l'olio e prendono il sole. Questo per opporre alle corde filate una superficie resistente che non si rovinerà in poche ore di suono.

Nel frattempo, Alessandro sta tagliando il ponte per il Wagner.


Video in primo piano della settimana
Sinceramente vostri!


Tags

antichi, originali, strumenti, violoncello da spalla


You may also like

Cosa suonare sul tuo violoncello da spalla: Antonio Caldara

Belle custodie per violoncello da spalla

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

Get in touch

Name*
Email*
Message
0 of 350