Agosto 6

Diari illustrati a Bologna dal XVI al XVIII secolo

0  comments

Una registrazione visiva di un evento ogni due mesi dal 1530 al 1796 ci mostra come spesso si suonava il violoncello (e anche il basso). Riesci a indovinare come?

Negli ultimi 18 mesi è diventata una pratica comune per molti la produzione di diari ed in particolare di diari illustrati cercando un po' di tempo rilassante e contemplativo nel corso dei blocchi della pandemia. È stato un modo favoloso per vedere i dettagli delle cose quotidiane da molti angoli del globo.

Incredibilmente era successo qualcosa di simile in Italia, a Bologna, la città natale del violoncello, e proprio nel periodo giusto per vederlo venire alla luce.

Insigna degli anziani Bologna violoncello da spalla

Le “Insigna degli Anziani Consoli”, attualmente conservate in 16 volumi presso l'Archivio di Stato di Bologna, sono una serie di documenti in pergamena che erano stati compilati ogni due mesi dal 1530 al 1796, per tramandare i nomi degli otto Anziani Consoli e del Gonfaloniere di Giustizia, magistrati cittadini di durata solo bimestrale. A partire dalla fine del Cinquecento, i nomi dei magistrati sono affiancati dagli stemmi dei loro casati e dalla rappresentazione di un evento significativo degli ultimi due mesi. Si tratta, quindi, di una straordinaria cronaca visiva, che accompagna, con sei immagini all'anno, oltre due secoli di storia cittadina.

L'immagine sopra riprodotta (relativa al 1657) rappresenta il teatro per la festa della porchetta (arrosto di maiale, piatto tipico dell'Italia centrale e di alcune regioni settentrionali, costituito da un maiale intero, svuotato, disossato e condito, ideale per merende nelle cantine, quindi tipica delle zone di produzione del vino). È l'ambientazione realizzata in Piazza Maggiore a Bologna per ospitare la festa di San Bartolomeo, celebrata ogni anno il 24 agosto. Quell'anno il teatro fu costruito a forma di nave e occupava quasi tutto lo spazio della piazza, come si può vedere nell'immagine, tra il palazzo del podestà (a sinistra) e la scalinata di S. Petronio (a destra). Lungo le fiancate della nave si trovano le botteghe che dal 15 al 24 agosto hanno ospitato la Fiera dell'Assunta, per poi trasformarsi, il 24 agosto, in palchi per il pubblico pagante che assisteva alla rappresentazione teatrale e alla distribuzione rituale della carne di maiale. Sull'albero della nave sventola la bandiera del Comune. Sotto di essa uno stendardo riporta le insegne di papa Alessandro VII tra quelle del legato e dell'arcivescovo di Bologna. Sul ponte di poppa della nave, una tenda ospita i nove stemmi degli Anziani Consoli e del Gonfaloniere del bimestre luglio-agosto 1657. In alto a destra un'iscrizione latina in inchiostro dorato descrive l'immagine e riporta i nomi dei Anziani Consoli. (fonte)


Questo è un esempio di quanto sia importante, dettagliato e succoso quel documento. Ma ora passiamo al violoncello da spalla, poichè di questo si tratta.

Comincio con una stampa che non proviene dall'Insigna, ma è di Bologna 1692: possiamo apprezzare qui una rappresentazione realistica dei piccoli spazi in cui i musicisti dovevano suonare, e in prima fila, in basso a destra della foto , un ottimo esempio di quello che definirei un violoncello da Spalla.

Insigna degli anziani Bologna violoncello da spalla

1692 - Serenata nel cortile di Palazzo Albergati fuori Bologna (Collezione Gozzardini - Gabinetto Disegni e Stampe)

1692 - Serenata nel cortile di Palazzo Albergati fuori Bologna (Collezione Gozzardini - Gabinetto Disegni e Stampe)

Passiamo ora all'Insignia. Ho trovato quattro esempi di da Spalla che si suonavano negli anni tra il 1705 e il 1742.

Insigna degli anziani Bologna violoncello da spalla

1705 - La Sala d'Ercole durante l'esecuzione di un concerto vocale e strumentale per l'Annunciazione della Vergine Maria

Insigna degli anziani Bologna violoncello da spalla

Insigna degli anziani Bologna violoncello da spalla

1722 - Il presbiterio di San Petronio, durante la solenne celebrazione della festa del santo, alla presenza delle autorità religiose e civili e di Giacomo III Stuart con la moglie Clementina.

Insigna degli anziani Bologna violoncello da spalla

Purtroppo non sono riuscito a trovare un dettaglio della balconata di sinistra, sulla quale sembrano esserci altri due Spalla.


Insigna degli anziani Bologna violoncello da spalla

1737 - Ricevimento in onore di Carlo Alberto Duca Elettore di Baviera e dell'Arciduchessa d'Austria Maria Amalia (fonte)

Insigna degli anziani Bologna violoncello da spalla

Insigna degli anziani Bologna violoncello da spalla

1742 - Il Salone della Galleria di Palazzo d'Accursio durante il ricevimento offerto a Carlo Emanuele III di Sardegna

Insigna degli anziani Bologna violoncello da spalla

Disegno daniela gaidano

Aggiornamenti dal nostro laboratorio

Lunedì siamo andati a comprare l'abete dal nostro caro amico Luca Pozza, cerca Pozza Tonewoods. Ha la sua officina sui monti Lessini, a nord di Verona, quindi abbiamo deciso di attraversare la montagna per evitare l'autostrada trafficata. Presto parlerò di più su Luca, perché c'è molto da raccontare! Per ora, ecco alcune foto del nostro viaggio per arrivarci.

Ci siamo così emozionati a parlare di boschi che ci siamo dimenticati di fare delle foto con lui. Aaarghhh! Quindi la foto qui sotto è di due anni fa, con il nostro primo violoncello da Spalla che ha provato in bianco. Sì, anche lui è un violista!

La cava che vedete è dove si estraggono i pigmenti: l'ocra e la terra verde di Verona sono di qui, solo un paio di km da dove compro i boschi! Ecco perché ci piace usare questi pigmenti quando antichizziamo gli strumenti!


Video in evidenza della settimana

Il Giappone sta ospitando stoicamente i Giochi Olimpici, ma i musicisti sembrano essere ancora in isolamento, a suonare insieme a distanza. Ecco un fantastico video dell'ensemble guidato da Toshihiko Amano. Speriamo e auguriamo un prossimo futuro di suonare insieme dal vivo!


Tags

Bologna, esecuzione, liuteria, ricerca, violoncello da spalla


You may also like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

Get in touch

Name*
Email*
Message
0 of 350