Agosto 20

Legno a cinque stelle per liutai a cinque stelle!

0  comments

Intervista con Luca Pozza, fondatore della ditta Pozza Tonewood

Nel mio primo giorno di lavoro come aggiunta nell'Orchestra dell'Arena di Verona, tu eri il mio compagno di leggio. Per me è stata una lettura a prima vista di Boheme, e tu sei stato molto gentile! Era il 2005, poi nel corso degli anni ci siamo persi di vista, finché non ti trovo su Facebook come fornitore di abete di risonanza. Che sorpresa!
Come ti è venuta l'idea di avviare questa attività? Avevi già esperienza nella lavorazione del legno o nella silvicoltura, o è stato qualcosa che ha dato impulso alla tua carriera musicale?

Cara Daniela, in realtà nessuna esperienza precedente. Nasce un po' per caso e molto per passione. Amo l'artigianato e la natura, e ho iniziato a vagare per le montagne senza meta con l'unico desiderio di imparare il più possibile sull'argomento. Non nego che all'inizio sia stato difficile trovare la giusta direzione da percorrere. Eppure, dopo varie peregrinazioni, ebbi la fortuna di incontrare Giuliano Zugliani, all'epoca comandante della Forestale di Paneveggio, un vero luminare che mi diede i primi rudimenti in materia.

luca pozza Tonewood

Dietro le quinte della liuteria, c'è l'arte di scegliere e lavorare l'abete di risonanza.

Quanta preparazione c'è stata prima di proporre il tuo magnifico prodotto?

Anni di ricerca e duro lavoro, la mia schiena ogni tanto me lo ricorda... L'abete di risonanza è un legno dalle caratteristiche uniche, e imparare a riconoscerlo individuando i tronchi più belli e preziosi è un'arte in sé.

Un momento emozionante nella tua formazione?

Devo dire che la lavorazione dell'abete di risonanza è sempre un'emozione. Ogni volta che lo divido con spicchi in direzione radiale vivo sempre quel momento magico. L'odore, il crepitio del legno che cede insieme alla fibra, l'abbaiare del tronco con il pugnale. Ma se devo descrivere un'immagine da ricordare, non posso fare a meno di citare la Mostra Cremonese di Mondomusica nel 2018, quando subito dopo l'inaugurazione trovai decine di liutai di tutte le nazionalità che sceglievano febbrilmente le tavole armoniche, esprimendo interesse e felicità.

Come ti sei sentito a sentire la notizia della distruzione del bosco per la tempesta del 2018?

Una grande tristezza. Già un paio di giorni dopo la “Vaia”, appena ho trovato le strade, sono stato sul posto per accertarmi di quanto accaduto. Un vero colpo al cuore. Anche se si deve in qualche modo accettare che si tratta di episodi di natura ricorrente, è assodato che è fondamentale rispettare l'ambiente nella sua integrità. Il bosco può rinascere e rinnovarsi nel tempo se ben supportato dall'azione di uomini che sanno rispettare l'equilibrio e la biodiversità.

luca pozza abete di risonanza per violoncello da spalla

Finora Luca Pozza è probabilmente l'unico fornitore di legni ad avere sempre una scorta

di legni della dimensione del violoncello da spalla. Perché anche lui ama questo strumento!!

E noi amiamo il suo legno! Eccolo alla prova del nostro numero 1.

D'altra parte, cosa ti eccita ogni giorno di questo lavoro?

Qui mi ripeto, la quotidianità. Spaccare a mano un tronco di abete è come aprire un'ostrica: non sempre, anzi raramente, si trova una perla preziosa, ma quando la si ritrova è una grande emozione. Stesso discorso per il legno che, presentato nella sua magnificenza e fragranza, con vena regolare, peso ideale e linea perfetta, regala emozioni gratificanti.

Quando vengo a trovarti ho la netta sensazione che non solo ami questo lavoro, ma che ti diverta anche. Emozioni a parte, qual è la parte del lavoro che ti piace di più?

Il mio è un lavoro solitario. Lavoro sempre da solo e ho molto tempo per pensare. E così ho anche l'opportunità di allontanarmi da ciò che non mi piace della vita quotidiana: la volgarità, l'ignoranza gratuita e l'arroganza. Qui la parte che amo di più del mio lavoro è la solitudine… e il pensiero che il mio lavoro porterà, nelle abili mani di abili liutai, un albero secolare a diventare uno strumento musicale capace di creare le più straordinarie emozioni musicali .

Ultimamente mi hai sorpreso presentandomi sul mercato con un prodotto con una destinazione totalmente diversa. Direi anche un prodotto di massa: il MusiCubo. Come mai?

Ho sempre amato il lavoro manuale, probabilmente per l'influenza artigiana che mi ha lasciato mio padre, che sapeva fare tutto con le sue mani. Volevo aggiungere un tocco di creatività al mio lavoro. Ho immaginato MusiCubo, una cassa di risonanza per smartphone costruita interamente a mano utilizzando abete risonante e legni pregiati e antichi basati sui principi costruttivi della liuteria. Un piccolo strumento musicale curato nel design e nelle finiture, un bell'oggetto da possedere. Sfruttando le qualità dell'abete, le prestazioni acustiche sono impressionanti.

luca pozza legno di risonanza e musicubo

Quanti violisti sulla via del Violoncello da Spalla! 😉

Così ora, oltre a lavorare in teatro come violista, correndo lontano dalla folla nel tempo libero per preparare l'abete sonoro nel tuo favoloso laboratorio sui monti Lessini, la domenica mattina hai una bancarella al mercato in piazza a Verona San Zeno per vendere il tuo MusiCubo. Suoni anche in un quartetto e scrivi trascrizioni di opere per quartetto o quintetto con pianoforte. Hai un'esperienza musicale a 360 gradi, dal legno alle note scritte, alla creazione del momento musicale, al contatto con il pubblico: liutai, pubblico di concerti lirici e sinfonici, ragazzi che ascoltano musica sul cellulare. Vedendoti sempre sorridente, mi viene da chiederti un ultimo messaggio/consiglio in base alla ricchezza della tua esperienza.

Un messaggio? Per tutti, ma soprattutto per i giovani? Non privarti mai dell'opportunità di scegliere, di accedere alle più diverse forme d'arte, di apprezzare tutte le forme di bellezza sconosciuta e arricchire così l'anima. Non fermarti davanti a ciò che quotidianamente viene servito da un apparato estetico miope e imperfetto, ma cerca, cerca sempre la bellezza in ogni direzione e con mente libera.

luca pozza produzione dell'abete di risonanza

Novità dal mondo da Spalla

Sabato 25 tornano i Väsen Duo, con un concerto in live streaming. Michael Marin alla spalla.


https://facebook.com/events/s/vasen-duo-bror-hjorths-hus-tra/167335455490533/


Aggiornamenti dal nostro laboratorio

Abbiamo trascorso una settimana di vacanza in Valle d'Aosta, vicino al ghiacciaio del Monte Rosa e al Monte Cervino. Ecco i 4000 mt più alti d'Europa (e alcuni degli aperitivi più ricchi!)

visintini gaidano in Valle D'Aosta

Finalmente possiamo condividere le foto ufficiali del primo strumento che abbiamo realizzato sul nostro modello personale.

Ha punte più corte per un miglior comfort nella conduzione dell'arco, ff più lunghe per un suono potente e una scelta di legni per tastiera e cordiera (qui il cliente ha scelto pero e bosso). Tutto questo conferisce allo strumento un ottimo aspetto e suono italiano!

violoncello da spalla custom Alessandro Visintini

Il nuovissimo Violoncello da Spalla realizzato da Alessandro Visintini su nostro modello personale.


Video in primo piano della settimana

Solo un po' di Bach fresco!


Tags

abete di risonanza, accessori, italia, latemar, liuteria, paneveggio, violoncello da spalla


You may also like

Girovagando

Girovagando
{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

Get in touch

Name*
Email*
Message
0 of 350